Scambio di informazioni fiscali tra Italia e Emirati Arabi Uniti

Scambio di informazioni fiscali tra Italia e Emirati Arabi Uniti

Dal 2018 arriva la VAT nel GCC

Dal 2018 arriva la VAT nel GCC

A chi affidarsi quando si porta la propria attività sul mercato estero?

A chi affidarsi quando si porta la propria attività sul mercato estero?

Un viaggio tra il Design d'Autore

Un viaggio tra il Design d'Autore

Più Veloci Della Velocità

Più Veloci Della Velocità

Le regole per investire in immobili a Dubai

Le regole per investire in immobili a Dubai

infrastrutture-dubai-01.jpg

Le infrastrutture a Dubai

Forte espansione territoriale, aeroportuale e metropolitana grazie, anche, a Expo 2020.
Focus sulle infrastrutture di Dubai

Il territorio ha, nel corso dell'ultimo lustro, investito molto in trasporti, porti, telecomunicazioni, energia ed industria. Tutti settori, questi, che hanno contribuito, e contribuiscono, alla crescita e all'evoluzione di Dubai e delle altre città, catturando gli occhi del mondo e, soprattutto, delle aziende internazionali che intendono ampliare e implementare all'estero la loro attività. Investimenti continui anche in ambito di istruzione, sanità, strutture turistiche, aeroporti e altri tipi cruciali di infrastrutture, quali la produzione e desalinizzazione dell'acqua o la produzione di elettricità, puntando al fotovoltaico e alle energie rinnovabili.

I vantaggi primari offerti dalle infrastrutture di Dubai possono così riassumersi:
  • infrastrutture relative ai trasporti ben sviluppate ed in continua crescita
  • telecomunicazioni all'avanguardia
  • settore finanziario e dei servizi molto ben sviluppato

A ciò va aggiunto che Dubai è considerata una città con uno stile di vita cosmopolita, a cui fanno da cornice alberghi, scuole, ospedali di prim'ordine, nonché negozi di alto livello, con luoghi d’incontro, sia per mostre sia per eventi, ricercati e lussuosi, senza cadere nell'eccesso.
Ecco il bello di Dubai: il lusso certo, le cose in grande, ma il tutto senza eccessi.

Grazie al lavoro svolto in sinergia dal Governo emiratino con Ministero dei Lavori Pubblici, unitamente alla posizione strategica degli emirati, il territorio è visto e considerato come il più grande Business Hub del mondo.
Stante la ricchezza locale, nonché la scarsità del materiale, ad esclusione del ramo petrolifero, gli emirati importano moltissimo e l'Italia è vista come un partner di prim'ordine.
I fornitori italiani, che dalla loro hanno la fortuna di presentarsi con un prodotto qualitativamente alto e con elevate competenze tecniche, vengono posti in prima fila, sia come infrastrutture sia come beni di consumo.

Con riferimento alle linee metropolitane, attualmente si sta realizzando la nuova metropolitana di Abu Dhabi.
Mentre su Dubai l'autorità della città ha confermato che entro il 2030 nella città emiratina funzioneranno tre nuove linee (Blue, Gold e Purple), che andranno ad affiancare e implementare le due linee a oggi esistenti (la linea rossa, lunga ben 52 km e quella verde, di 22 km). Inoltre, entro il 2020, la linea rossa verrà estesa fino a raggiungere l'Al Maktoum International Airport e il sito espositivo di Expo 2020.
La rete ferroviaria emiratina rientra nel più ampio progetto che sta impegnando i sei Paesi GCC (Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar): il collegamento tra la rete metropolitana della città di Dubai e la rete ferroviaria in fase di realizzazione da parte di Etihad Rail.
La Etihad Federal Rail è uno dei progetti infrastrutturali più imponenti attualmente in via di realizzazione nel territorio degli Emirati: una rete ferroviaria destinata a servire i 1.200 Km di linee che andranno a collegare i principali centri urbani e industriali degli Emirati Arabi Uniti e che saranno ultimate entro il 2018.
Nel corso del 2013 gli Emirati hanno dato il via alla seconda fase del piano di sviluppo della rete ferroviaria, annunciando la costruzione della linea che collegherà Khalifa, il nuovo porto di Abu Dhabi, con Jebel Ali, il porto di Dubai, per giungere fino all'oasi interna di Al Ain e toccare i confini con l'Arabia Saudita. L'ultima fase del progetto, più ambiziosa, è il collegamento fra l'Emirato di Fujairah, caratterizzato da un territorio montuoso, e l'Oman.

Antonella Basso

International Legal consulting


Made with love by 321. - Note sulla compatibilità